Venerdì, 13 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Regione Puglia, inaugurate due biblioteche di comunità a Tiggiano e Cavallino

Due nuove strutture per 'Community Library, il più grande progetto di infrastrutturazione culturale mai realizzato in Puglia con 123 biblioteche per 120 milioni di euro impegnati nell'ambito del programma Smart In Puglia

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 02/08/2019 da Redazione

 Due appuntamenti per "Community Library", il più grande progetto di infrastrutturazione culturale mai realizzato in Puglia con 123 biblioteche per 120 milioni di euro impegnati nell'ambito del programma Smart In Puglia. Il presidente Emiliano e l'assessore alla Cultura Loredana Capone hanno inaugurato la "Spaghetti (W)easten", biblioteca di comunità a Tiggiano (Le) e il potenziamento delle strutture della biblioteca comunale "G.Rizzo" con servizi di bookcrossing e storytelling a Cavallino (Le).

A Tiggiano il contributo della Regione è stato di 545mila euro, a Cavallino di 450mila euro.  A Tiggiano i lavori sono iniziati lo scorso 1novembre e sono finiti lo scorso 31 maggio. A Cavallino i lavori sono iniziati il 10 settembre dello scorso anno e sono finiti lo scorso 30 giugno. 

"Segno che – ha detto l'assessore Capone – i Comuni sono molto interessati alla misura e riescono molto spesso a realizzare i progetti bene e in fretta. Queste biblioteche che stiamo inaugurando in tutta la Puglia sono tutto il contrario di luoghi polverosi e chiusi, ma diventano luoghi strategici per l'innovazione culturale, lo studio e lo scambio di esperienze. Non abbiamo voluto progettare luoghi da tenere sbarrati, ma creare nuovi punti di aggregazione diversi da realtà a realtà: con il recupero di antichi palazzi o con l'apertura di spazi nelle periferie. Ogni progetto ha una storia a sé, grazie all'impegno dei comuni e delle istituzioni come scuole e università, che hanno scelto la strada di investire in strutture per i giovani e per chi ha bisogno di luoghi di aggregazione culturale".

Per il presidente Emiliano "stiamo investendo in cultura, stiamo investendo in trasporti con il potenziamento delle Sud Est qui in Salento, stiamo potenziando l'accoglienza turistica. Stiamo insomma investendo in civiltà, offrendo ai nostri visitatori Comuni ricchi di spazi e opere fruibili dai propri cittadini. Paesi e città con biblioteche aperte e frequentate sono biglietti da visita per chi viene da lontano e il miglior antidoto allo spopolamento e a chi vorrebbe che ci si rintanasse in casa per poter meglio controllare il territorio"

A Tiggiano il progetto ha voluto "svelare" lo spazio architettonico della biblioteca attraverso la realizzazione di un layout legato alle funzioni di attività strettamente connesse alla biblioteca e coerenti con le tematiche delle realtà e delle associazioni che gravitano intorno alla biblioteca e presenti nel palazzo Serafini Sauli. Nel palazzo si utilizzano ora i due vani (voltati a botte) collegati alla biblioteca al piano terra. Sono state create diverse attività legate a specifiche funzioni con  l'offerta di nuovi prodotti e servizi di fruizione culturale pubblica. Il servizio di Information Management è il cuore operativo del progetto per la gestione e l'incremento del patrimonio culturale bibliotecario e della sua messa in relazione con l'utenza. Verrà garantita l'apertura e la fruizione assistita degli spazi per 6 giorni a settimana, dando priorità ai servizi e ai laboratori offerti a bambini e persone svantaggiate.  Attenzione peculiare sarà rivolta alle famiglie con bambini, con un potenziamento specifico dei servizi offerti. Inoltre la biblioteca diverrà anche luogo per lo studio, per il coworking, per piccole conferenze, oltre che infopoint turistico e centro di raccolta per il bookcrossing

A Cavallino invece è stata potenziata la Biblioteca del Comune "G. Rizzo", con servizi di bookcrossing e storytelling. Si è voluto promuovere, attraverso la partecipazione attiva della comunità, una crescita culturale attenta e consapevole, garantendo l'accesso pubblico al materiale bibliografico, valorizzando la cultura locale e potenziando le strutture e gli strumenti che accrescono e diffondono la cultura. Il bisogno principale era quello di avere uno spazio ampio e regolarmente allestito per promuovere un progetto di promozione culturale del territorio che parta dalla diffusione letteraria e arrivi a rafforzare l'offerta educativa per tutta la comunità. Si è così potenziata la già attiva Biblioteca comunale attraverso l'attivazione di servizi di bookcrossing e storytelling per ampliare l'offerta e far sì che diventi un polo di accesso all'informazione per un utilizzo di promozione sociale della cultura. Saranno installati inoltre tre box per la lettura e per la consultazione con avamposti e scaffalatura posta all'interno del chiosco.  La biblioteca è priva di barriere architettoniche e si sviluppa in un unico piano terreno ben illuminato. A fronte degli spazi originari che occupavano una superficie di circa 450 mq, si aggiungono altri 220 mq.  La nuova organizzazione dei locali permetterà di rafforzare la sua offerta educativa e di animare la zona centrale del paese.