Mercoledì, 28 Ottobre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, al Multicinema Galleria la diretta della cerimonia di apertura del Festival di Venezia 2020

A seguire il film di apertura fuori concorso, "Lacci" di Daniele Luchetti

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 01/09/2020 da Redazione

Mercoledì 2 settembre, alle 18,45, il Multicinema Galleria di Bari ha in programma una prima assoluta: in diretta, dalla Sala Grande del Palazzo del Cinema (Lido di Venezia), sarà proiettata la cerimonia di apertura della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Madrina della serata sarà Anna Foglietta. A seguire, intorno alle 20, sarà proiettato, sempre in contemporanea con il Festival di Venezia, il film di apertura fuori concorso, «Lacci», diretto da Daniele Luchetti e interpretato da Silvio Orlando, Giovanna Mezzogiorno, Alba Rohrwacher, Laura Morante e Luigi Lo Cascio. Biglietti in vendita (costo 7 euro intero, 6 euro ridotto), non è possibile prenotare, ma solo acquistare on line o in cassa (infotel: 080.521.45.63). Info su multicinemagalleria.it.

«Un segnale forte e straordinario - rileva Mario Lorini, presidente dell’Associazione Nazionale Esercenti Cinema - in un momento così difficile per la ripartenza dell’industria del cinema, un contributo di grande solidarietà per la drammatica situazione in cui versano le sale cinematografiche, in Italia come nel resto del mondo, a causa dell’emergenza sanitaria.

Quanto al film di Luchetti, è ambientato nella Napoli dei primi anni ‘80: il matrimonio di Aldo e Vanda entra in crisi quando Aldo si innamora della giovane Lidia. Trent’anni dopo, Aldo e Vanda sono ancora sposati. Un giallo sui sentimenti, una storia di lealtà ed infedeltà, di rancore e vergogna. Un tradimento, il dolore, una scatola segreta, la casa devastata, un gatto, la voce degli innamorati e quella dei disamorati. Il film è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Domenico Starnone scritto nel 2014, e decretato dal New York Times uno dei 100 migliori libri nel 2017.