Domenica, 18 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Settimana dei musei, incontri e concerti nel Castello Svevo di Bari: ecco tutti gli appuntamenti

Si parte giovedì 7 marzo con la presentazione del libro “Alle origini della Maieutica” di Dorella Cianci

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 01/03/2019 da Redazione

In occasione della Settimana dei Musei prevista dal Mibac per l’anno 2019 dal 5 al 10 marzo, la Direzione del Polo Museale della Puglia e la Direzione del Castello Svevo di Bari, nell’ambito delle attività di promozione culturale del Polo Museale della Puglia, propongono una serie di iniziative quali presentazione di libri, concerti e conversazioni a tema.

Una settimana densa di appuntamenti, che vede il Castello Svevo di Bari centro propulsore e nucleo di riferimento dell’identità culturale cittadina.

Di seguito gli eventi organizzati.

 

 

GIOVEDÌ 07 MARZO ORE 17.00-

Presentazione del libro “ALLE ORIGINI DELLA MAIEUTICA” di Dorella Cianci.

 GIOVEDÌ 07 MARZO ALLE ORE 17,00 presso la Sala Multimediale del Castello Svevo di Bari verrà presentato il libro “Alle origini della maieutica” di Dorella Cianci – ed. Marisilio Feltrinelli, di Dorella Cianci  (prefazione di Guido Guidorizzi), con l’intervento del prof. Corrado Petrocelli, ex Rettore dell’Università degli Studi di Bari e attuale Rettore dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino. L’evento verrà moderato dal giornalista RAI Mimmo Spina.

Il termine ‘maieutica’, come spiega l’autrice, si è introdotto nell’uso contemporaneo per indicare come si possa partorire anche intellettualmente. Nel chiedersi, quindi, quando è iniziato l’accostamento, nella sfera educativa, fra parto e idee, partendo dal mito greco del ‘partorire con la testa’ e passando per la formula creata da Socrate, il libro verte sulla esigenza contemporanea di riflettere sul dialogo. Ci si chiede quanto la dialogicità  oggi sia più efficace rispetto a quella socratica, quella che forse (come sottolinea Umberto Eco) cercava di sfinire l’interlocutore a sostegno delle proprie convinzioni.

Alla presentazione interverrà la stessa autrice Dorella Cianci, grecista, filologa, dottorata in storia dell’educazione, assegnista di ricerca in storia della filosofia medievale presso l’Università LUMSA di Roma e collaboratrice di alcuni quotidiani quali l’Unità, la Repubblica, il Corriere della Sera ed il Sole 24 Ore. 

 

VENERDì 08 MARZO ORE 18.00-

Concerto “DONN’AMOR”, con Giovanna Carone (voce), Giuseppe Petrella (tiorba) e  Pippo D’Ambrosio (percussioni).

 

VENERDÌ 08 MARZO ALLE ORE 18.00 (apertura porte ore 17.30), in occasione della Giornata Internazionale della Donna, il Castello Svevo di Bari ospiterà presso la Sala Multimediale il concerto “DONN’AMOR”.

Il programma, che si muove nel complesso mondo delle emozioni al femminile, si sviluppa in una serie di canti sefarditi, arie, piccole cantate, villanelle, canzoni e mottetti di autori del primo ‘600 italiano (Sigismondo d’India, Johann Hyeronimus Kapsberger , Claudio Monteverdi, Nicolas Hotman, Robert de Visée, Girolamo Frescobaldi, Tarquinio Merula, Gaspar Sanz, Andrea Falconieri, Enrico Radesca).

Il concerto vedrà come protagonisti:

Giovanna Carone (voce),

Giuseppe Petrella (alla tiorba)

Pippo D’Ambrosio (alle percussioni).

 

 

SABATO 09 MARZO ORE 10.00-

Conferenza “LE DONNE DEL MARE” a cura di Enrica Simonetti e Tina Ottavino.

 

SABATO 09 MARZO ALLE ORE 10.00 presso la Sala Multimediale del Castello Svevo di Bari si terrà la conferenza “Le donne del mare” a cura di Enrica Simonetti, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno e scrittrice di libri sui fari e sul mare, Tina Ottavino dell'associazione "Alexott" ed il Festival "Mare d'Inchiostro" della Vedetta sul Mediterraneo.

In questa conferenza saranno trattate le storie di coloro che vivono il mare perché professionalmente coinvolte, come le donne in divisa impiegate sulle navi della Marina Militare, ma anche le veliste e altre che lo vivono indirettamente come, ad esempio, le mogli dei pescatori.

Interverrà e racconterà la sua esperienza anche Rita Di Loreto l'unica donna guardiano di un faro in Italia.

 

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

 

 

 

SABATO 09 MARZO ORE 17.30-

Concerto del Trio “GIOCONDA DE VITO”, con Liubov Gromoglasova (pianoforte), Silvia Grasso (violino) e Gaetano Simone (violoncello).

 

SABATO 09 MARZO ALLE ORE 17.30 (apertura porte ore 17.00), il Castello Svevo di Bari, in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca, ospiterà all’interno della Sala Multimediale il concerto del Trio “Gioconda de Vito”, con introduzione di Nicola Santoro.

Attraverso le musiche di Robert Schumann e a 200 anni dalla nascita della moglie Clara, il tema delle ‘musiche periferiche’ sarà interpretato in relazione al ruolo spesso secondario assegnato alla donna nella musica e nell'arte in generale. Clara Schumann fu una delle pianiste più importanti e virtuose dell’epoca romantica, nonostante, all’epoca, si consentisse solo raramente ad una donna di esibirsi in concerti che non fossero privati. Anche dopo la morte di Robert, nel 1856, Clara continuò a girare per il mondo in tournée, cercando di valorizzare sia i lavori del marito che quelli dell’amico Brahms.

Durante il concerto verranno eseguite: di Robert Schumann ‘Fantasiestucke op.73’, di Clara Schumann ‘Tre Romanze op.22’ e il celebre ‘Trio in sol minore per pianoforte, violino e violoncello op.17’.

Il concerto vedrà come protagonisti:

Liubov Gromoglasova (al pianoforte),

Silvia Grasso (al violino) e

Gaetano Simone (al violoncello).

Introduce: Nicola Santoro.

 

Nel corso dell’evento l’attrice Valeria Pinto  leggerà alcune pagine del diario tenuto da Clara Wieck e Robert Schumann.

 



loading...