Mercoledì, 27 Gennaio 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Donna muore a Taranto dopo intervento. Undici Indagati

Il Comune di Toritto, dove la famiglia della ragazza risiede, proclamerà il lutto cittadino per il giorno dei funerali.

Pubblicato in Cronaca il 25/07/2014 da Redazione
La Procura di Bari ha indagato per omicidio colposo 11 medici del Santissima Annunziata di Taranto per la morte della 26enne Valeria Angela Lepore, poliziotta penitenziaria in sevizio nel carcere di San Vittore a Milano. La 26enne, in vacanza in Puglia, è stata sottoposta a Taranto ad un duplice intervento: uno per l'asportazione di un calcolo renale, l'altro per l'impianto di un polmone artificiale. Per complicazioni operatorie, è stata poi trasferita in rianimazione a Bari, dove è morta. Questo caso, dunque, potrebbe essere un caso di malasanità. La giovane, dopo aver avvertito un dolore al fianco, è stata prima accompagnata al pronto soccorso di Manduria e poi, il giorno dopo, per accertamenti, al reparto di urologia dell'ospedale di Taranto dove il 13 luglio è stata sottoposta ad un duplice intervento chirurgico: uno per l'asportazione di un calcolo renale, l'altro per l'impianto, come è scritto nella denuncia presentata dai genitori, di un polmone artificiale. Per complicazioni in sala operatoria la ragazza, denuncia la famiglia, è stata quindi trasferita nel reparto di rianimazione del Policlinico di Bari. Qui il 16 luglio è stata sottoposta ad un intervento neurochirurgico per complicazioni cerebrali: in poche ore la situazione è però degenerata e il giorno dopo la donna è morta. Il Comune di Toritto (Bari), dove la famiglia della ragazza risiede, proclamerà il lutto cittadino per il giorno dei funerali. Il pm Fabio Buquicchio, che coordina le indagini, conferirà lunedì l'incarico a un medico legale per eseguire l'autopsia. 

loading...