Mercoledì, 1 Aprile 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Degenera una lite su un bus a Taranto: sassaiola e feriti

A far scoppiare il caos l'incidente che ha coinvolto una donna incinta

Pubblicato in Cronaca il 23/07/2014 da Redazione
Le porte del bus si sono chiuse troppo presto, con una donna incinta rimasta intrappolata per qualche attimo e si è' scatenato il caos. Un tamponamento, le sassate sul bus, la corsa in ospedale con la donna incinta che accusa un malore e finisce sotto osservazione. E' accaduto a Taranto, nel rione Paolo VI, a testimoniare l'incidente che è diventato una piccola guerra civile ci sono perfino le immagini. Protagonisti dell'incidente il conducente di un bus della linea 24, un giovane di 23 anni, con la moglie incinta di pochi mesi ed un gruppo di amici e parenti della coppia. A far scoppiare il caos l’incomprensione ad una fermata. La donna è rimasta tra le porte automatiche che si stavano richiudendo. Qualche parola grossa è volata subito, ma sembrava tutto chiarito. Invece no.
Quando il conducente del mezzo dell’Amat ha fatto il giro del quartiere per tornare sul suo percorso, si è ritrovato di fronte la coppia, questa volta in auto e in compagnia. Il marito e il padre della giovane incinta hanno provato a sbarrare la strada al bus. L’autista non si è fermato ed ha tamponato la vettura innescando la battaglia. Il 23enne si diretto spedito all'assalto del mezzo e con lui hanno partecipato anche alcuni fiancheggiatori. L'autobus è stato preso a calci, a pugni e a sassate. Due pietre, alla fine, hanno centrato altrettanti finestrini che sono andati in frantumi. Una scheggia ha ferito uno dei passeggeri. L'intervento dei carabinieri ha evitato il peggio. Hanno tranquillizzato il marito inferocito cercando anche di soccorrere la moglie incinta che ha accusato un malore. La donna è stata trasportata all’ospedale Moscati e subito dopo è stata trasferita al Santissima Annunziata dove è stata ricoverata per monitorare le sue condizioni.