Domenica, 9 Agosto 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Scacco alla Sacra Corona Unita. Trentadue arresti a Taranto

A capo del gruppo criminale, il boss Francesco Locorotondo

Pubblicato in Cronaca il 17/06/2014 da Redazione
Trentadue indagati ritenuti affiliati ad un'associazione mafiosa legata alla Sacra Corona Unita sono stati arrestati con l'accusa di traffico e spaccio di cocaina, eroina e hashish. L'ordinanza di custodia cautelare è stata notificata dai carabinieri di Taranto. A capo dell'associazione mafiosa, Francesco Locorotondo, boss della vecchia mala tarantina, affiliato indiscusso della Scu. Le indagini, avviate nel 2011 dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Taranto e dirette dalla D.D.A. di Lecce, hanno permesso di delineare un organigramma criminale operante nell’area occidentale ed orientale della provincia ionica ed in particolare nei comuni di Crispiano, Statte, Lizzano, Pulsano e Torricella. Numerose le perquisizioni eseguite con l’ausiliodi cani antidroga e addestrati nella ricerca armi ed esplosivi. All’operazione hanno partecipato circa 150 militari con l’ausilio di un elicottero dell’Arma.