Venerdì, 16 Aprile 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Omicidio Scazzi: per i difensori Sabrina va liberata

Non sono state depositate le motivazioni della sentenza dell'ergastolo

Pubblicato in Cronaca il 15/01/2014 da Redazione

Gli avvocati Franco Coppi e Nicola Marseglia, difensori di Sabrina Misseri, hanno depositato alla cancelleria della Corte di Assise di Taranto una istanza di scarcerazione della loro assistita, condannata all'ergastolo il 20 aprile 2013, insieme alla madre Cosima Serrano, per l'omicidio della cugina quindicenne di Sabrina, Sarah Scazzi, compiuto il 26 agosto 2010 ad Avetrana.

I legali di Sabrina hanno giustificato la loro richiesta con il mancato deposito delle motivazioni della sentenza di condanna, a nove mesi di distanza dalla decisione della Corte di Assise. Una circostanza che sarebbe contraria, secondo i legali, ad ogni principio giuridico. Sull'istanza dovrà ora esprimere un parere la Procura della Repubblica di Taranto.



loading...