Venerdì, 23 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Porto Cesareo: Guardia Costiera scopre irregolarità nei lidi Le Dune e Tabù

Contestati i reati di innovazioni non autorizzate in area in concessione

Pubblicato in Cronaca il 23/07/2014 da Redazione
Sono state evidenziate alcune irregolarità all’interno di due stabilimenti balneari di Porto Cesareo nell'ambito dei controlli demaniali ed ambientali presso gli stabilimenti balneari del litorale ad opera degli uomini della Guardia Costiera di Gallipoli. Nel mirino dei militari della guardia costiera i lidi Le Dune e Tabù. Nel primo stabilimento è stata accertata la presenza di alcune innovazioni non autorizzate – per un totale di circa venti metri quadri – alcune delle quali realizzate lungo il cordone dunale. Stesso situazione nel lido “Tabù”: anche qui sono state riscontrate innovazioni non autorizzate sul demanio per un totale di circa ottanta metri quadri in aggiunta ad altre irregolarità realizzate su proprietà privata in prossimità del demanio marittimo per un totale di circo duecentodieci metri quadri. Ai legali rappresentanti delle società amministratrici delle due strutture sono stati contestati i reati di innovazioni non autorizzate in area in concessione, di realizzazioni di opere in assenza o difformità del permesso a costruire in zone sottoposte a vincolo paesaggistico, idrogeologico, ed area ricadente in zona d’interesse comunitario “Palude del conte e duna di punta prosciutto” e area marina protetta di Porto Cesareo.

loading...