Martedì, 20 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

La 'fretta' ha giocato un brutto scherzo alla Asl di Lecce

Con un avviso si richiedeva di 'indossare autoreggenti' alle paziente dell'ambulatorio di ginecologia

Pubblicato in Cronaca il 04/02/2014 da Redazione
Galeotta fu la superficialità. I pazienti si sa, ammazzano le attese leggendo di tutto, e in un ambulatorio di ginecologia pubblico, leggere un avviso con su scritto: “Abbigliamento consigliato per una visita ginecologica: gonna e calze autoreggenti”, effettivamente fa un po’ strano. E’ accaduto a Gallipoli.
Della scomoda presenza la Asl di Lecce è stata informata dopo il sostenuto confronto avviato su facebook (poteri della rete) perché alla paziente/lettrice quella comunicazione non è proprio andata giù. Ed effettivamente il direttore generale Valdo Mellone, senza parole ha commentato al Corriere del Mezzogiorno: “Ma cos’è uno scherzo?”.
Allo sbigottimento e alla verifica di quanto accaduto sono poi seguite le scuse alla paziente e la rassicurazione che quanto accaduto non si verificherà più. A scrivere l’avviso sarebbe stata una dottoressa colta in fallo dalla fretta.


loading...