Martedì, 22 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Coliformi fecali e azoto a Torre Guaceto

I dati Arpa confermano presenza dei liquami nella riserva naturale brindisina

Pubblicato in Cronaca il 16/10/2014 da Redazione
Coliformi fecali e azoto in valori fuori dalla norma. I rilievi dell’Arpa Puglia certificano quanto denunciato dal Consorzio di gestione dell’oasi marina protetta di Torre Guaceto, in provincia di Brindisi. Alla foce del canale Reale, nel mare della riserva integrale, dove temporaneamente l’Acquedotto Pugliese scarica i residui del nuovo depuratore che serve tre comuni del Brindisino, arrivano liquami. I rilievi dell’Agenzia regionale per l’ambiente danno corpo quindi alla protesta del Consorzio che la scorsa settimana aveva presentato i risultati dei campionamenti di parte effettuati subito dopo l’attivazione del depuratore, autorizzata dalla Regione Puglia ai primi di settembre e gestita da Aqp, che si è sempre difesa denunciando il sabotaggio e la messinscena portata avanti da ignoti con del bagnoschiuma.