Sabato, 7 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Arrestato rigattiere a Trani, avrebbe ucciso a coltellate il suo datore di lavoro

Lavorava saltuariamente con la vittima, ad incastrarlo il Dna

Pubblicato in Cronaca il 13/03/2014 da Redazione
Arrestato un rigattiere di 21 anni ritenuto responsabile dell’omicidio di Tommaso Gallo, ucciso il 22 febbraio del 2013 nella sua abitazione a Trani, con 53 coltellate. Questa mattina, su disposizione della Procura di Trani, gli è stato notificato dai carabinieri un avviso di garanzia per omicidio volontario. Dagli esami fatti dal Ris dei Carabinieri sulle tracce di Dna rinvenute durante il sopralluogo nel luogo dell’omicidio, si è scoperto che l’assassino forse aveva fumato uno spinello con la propria vittima prima di ucciderla. La traccia genetica trovata apparterrebbe al 21enne che avrebbe lavorato saltuariamente con la vittima.