Sabato, 21 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Rinviati a giudizio 5 dirigenti dell'American Express, l'accusa è truffa e usura

L'inchiesta è cominciata nel 2008 dopo la denuncia di un molfettese

Pubblicato in Cronaca il 11/04/2014 da Redazione
Rinviati a giudizio dal gup di Trani Francesco Messina cinque dirigenti e funzionari di American Express per truffa ed usura ai danni di cittadini della provincia di Barletta Andria Trani, in relazione all'elargizione di prestiti realizzati con il rilascio di carte di credito del tipo revolving. Nel processo sono costituiti parte civile l'Adusbef nazionale e pugliese e alcuni clienti che si ritengono danneggiati.
Per l'accusa, sui prestiti realizzati attraverso la Gold Credit Card American Express, venivano applicati tassi di mora usurari. Il giudice ha rinviato a giudizio Daniele Di Febo e Melissa Peretti, in qualità di dirigenti area prodotti carte e area compliance di American Express. Mentre hanno chiesto e ottenuto il giudizio immediato Giglio Del Borgo, Massimo Quarra e Francesco Fontana, quali responsabili di American Express.
L'inchiesta è cominciata nel 2008 dopo la denuncia di un molfettese che, a fronte di un prestito di 2.600 euro, non avendo pagato una rata di 129,43 euro, si era visto recapitare una richiesta di 686,54 euro, cioè superiore di 5 volte alla rata non pagata ed ad un tasso di interesse di mora superiore alla soglia fissata dalla legge anti usura.


loading...