Martedì, 19 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Si finge separato per conservare casa IACP. Arrestato imprenditore

L'uomo ha mantenuto il diritto per 20anni

Pubblicato in Cronaca il 06/06/2014 da Redazione
Un imprenditore edile si fingeva separato per mantenere l’assegnazione di un appartamento dall’istituto autonomo case popolari è stato scoperto dai militari della Guardia di finanza di Barletta ed ora l’uomo è stato denunciato per reati di natura fiscale e di truffa.L'imprenditore, assegnatario di un alloggio dello Iacp ha mantenuto il diritto ad occupare l’immobile per circa 20 anni, ricorrendo ad una separazione non veritiera e ad una fittizia residenza, pur continuando a convivere con la moglie e i figli in Andria (BT).Le indagini sono partite da una verifica fiscale, eseguita nei confronti di una società dell’imprenditore, Agli investigatori delle Fiamme Gialle, è apparso strano che l’imprenditore non abitasse presso la sua residenza, motivo per cui si è deciso di procedere ad ulteriori accertamenti, accertando che l’appartamento, costituito da 6 vani più cantina, in condizioni "normali" doveva essere assegnato ad altre famiglie, dal momento che la moglie dell’imprenditore, tra l'altro, è proprietaria di immobili e terreni. E’ stato così scoperto che a fronte di un importo irrisorio corrisposto mensilmente all’Ente, circa 90 euro, l’imprenditore riscuoteva un regolare canone di affitto da un inquilino che occupava l'alloggio.