Martedì, 15 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Guardia di Finanza sequestra botti pericolosi in più città pugliesi: erano nascosti anche nei cassonetti

Le operazioni hanno riguardato Tricase, Molfetta, Foggia e Andria

Pubblicato in Cronaca il 31/12/2015 da Redazione
Foto ANSA

Numerosi chilogrammi di 'botti' di genere proibito sono stati sequestrati in più operazioni svolte dalle forze dell'ordine in Puglia. Hanno riguardato Tricase (Lecce) dove i finanzieri hanno sequestrato un quintale di fuochi d'artificio; Foggia, dove la polizia ha sequestrato 20 kg di materiale esplosivo e Molfetta dove i militari della Gdf hanno messo i sigilli a 90 kg di 'botti' pericolosi che erano stati nascosti in più punti della città: anche in cassonetti dei rifiuti e tra i cespugli.
   

Altri 40 kg di botti di fine anno sono stati trovati dai carabinieri ad Andria in un'autorimessa, in via Fornaci, il cui proprietario è stato denunciato. Il proprietario del garage è stato sorpreso mentre si avvicinava all'autorimessa per entrarvi. Sottoposto a controllo, è stato trovato in possesso di numerosi bengala. Nel garage, tra scaffalature e stipati alla meno peggio in piccoli ripostigli, sono stati rinvenuti diverse tipologie di giochi pirotecnici per un quasi 30 kg e 25 ordigni artigianali del peso di 500 grammi ciascuno, per circa 12 kg. Questi ultimi, in particolare, sono risultati, per fattura e composizione, di elevatissima potenzialità lesiva, in caso di incauto maneggio.