Mercoledì, 11 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Blitz nelle pescherie del barese, Guardia Costiera sequestra 350 chili di pesce

I militari hanno trovato diverse tipologie di prodotti senza i documenti di tracciabilità

Pubblicato in Cronaca il 31/10/2019 da Redazione

La Guardia Costiera di Bari ha concluso un'intensa attività di controllo nel corso della quale sono state inflitte complessivamente sanzioni per 11mila euro e sequestrati 350 chili di prodotti ittici, tra Bari, Polignano e Monopoli. Nella serata di ieri all'interno di due celle frigo in altrettante pescherie di Bari, i militari hanno trovato diverse tipologie di prodotti senza i documenti di tracciabilità. Sanzionati i titolari per 1500 euro ciascuno. Sempre a Bari il titolare di un ristorante è stato sanzionato per 3mila euro perché aveva destinato un immobile adiacente al locale a deposito di alimenti e prodotti ittici, senza autorizzazione.

A Monopoli in un ristorante giapponese sono stati sequestrati 90kg di prodotti ittici surgelati, gamberi, salmone, tonno, polpi, sprovvisti di documenti che ne accertassero la provenienza. Sanzionato il titolare con una multa da 1500 euro. E sempre a Monopoli in un veicolo-frigo è stato trovato un esemplare di squalo capopiatto, di circa 2 quintali di peso, sequestrato perché privo di etichettatura. Anche in questo caso inflitta una sanzione da 1500 euro.

Questa mattina, invece, nel comune di Polignano a Mare (Ba), in località San Vito, sono stati sequestrati oltre al pescato 750 metri di reti usate dai pescatori sportivi, e non autorizzate. I due pescatori coinvolti sono stati sanzionati per mille euro a testa.