Martedì, 14 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Lecce, il 14enne marocchino scomparso potrebbe essere stato reclutato da un gruppo militarmente armato

La Digos sta lavorando su quest'ultima ipotesi, come dichiarato dal procuratore Cataldo Motta. Il ragazzo non ha portato con sè nessun effetto personale

Pubblicato in Cronaca il 31/07/2015 da Redazione
Il 14enne marocchino scomparso a Salice Salentino, paese in provincia di Lecce, potrebbe essere stato reclutato da un gruppo militarmente armato. È questa l’ultima ipotesi a cui sta lavorando la Digos. A dichiararlo questa mattina è stato il procuratore capo di Lecce, Cataldo Motta: “Non nascondo la mia preoccupazione perché può essere un fatto del tutto estemporaneo così come invece il contrario. La Digos sta indagando –ha continuato Motta - , stiamo svolgendo tutti gli accertamenti necessari. Non escludiamo l'ipotesi che il ragazzo possa aver lasciato il territorio nazionale. Di certo il contesto è particolare perché sembrerebbe esserci un certo interessamento di più persone alla possibilità di svolgere attività belliche nell'interesse di qualche gruppo organizzato”.
Il ragazzo si è allontanato dalla sua abitazione senza portare con sé cellulare o altri effetti personali. La famiglia vive in Salento dal ’95 ed è ben integrata nella comunità. Intanto gli inquirenti continuano ad indagare sul passato del ragazzo e sui legami di amicizia che aveva stretto negli ultimi tempi.