Mercoledì, 8 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Lecce: tenta di uccidere il fidanzato rumeno della sorella, arrestato 45enne pregiudicato

L'aggressore, dopo la fuga della vittima, ha sguinzagliato il suo pitbull. Dovrà rispondere di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale

Pubblicato in Cronaca il 30/07/2015 da Redazione
Serata di terrore a Lecce, dove un 45enne pregiudicato ha cercato di uccidere il fidanzato rumeno della sorella. Danilo Adorni, già condannato in passato per rapina e minacce, ha annunciato il suo arrivo con un sms intimidatorio e a sfondo razziale: “Sto venendo per squartarlo a quel porco straniero”. Le minacce erano cominciate già qualche tempo fa, ma la coppia aveva continuato a vivere insieme cercando di allontanare più possibile Adorni. Fino alla serata di martedì, quando il pregiudicato ha fatto irruzione nell’abitazione dei due con un coltello da cucina in mano. Mentre stava per colpirlo, il ragazzo rumeno ha schivato il colpo ed è fuggito in indumenti intimi lungo via Taranto, nel pieno centro del capoluogo salentino. L’aggressore ha sguinzagliato il suo pitbull che ha azzannato l’uomo, provocandogli una profonda ferita alla gamba. Anche dopo l’arrivo della polizia il 45enne non ha ceduto, manifestando la sua volontà di uccidere l’uomo. Dopo pochi minuti ha deciso di arrendersi ed è stato arrestato per tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale. Il pitbull, che era dotato di tutti i documenti previsti dalla legge, è stato affidato alla sorella dell’aggressore.