Domenica, 5 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Sgominata baby gang che per uno scioglilingua picchia a sangue uno studente

Arrestato il maggiorenne del gruppo

Pubblicato in Cronaca il 30/05/2014 da Redazione
I Carabinieri hanno smascherato i componenti del “branco” che nei pressi del sottopassaggio ferroviario di via Monteschiavo ad Acquaviva delle Fonti hanno pestato a sangue due giovani studenti di una scuola superiore del posto, procurando ad uno di loro fratture multiple in viso. A capo della “baby gang” un 18enne di Adelfia, arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica, che ha agito con altri tre complici minori denunciati a piede libero.
Trenta sono stati i giorni di prognosi per una delle vittime che ha dovuto anche subire una delicata operazione chirurgica all’occhio sinistro mentre l’altro ragazzino ha riportato lesioni al volto giudicate guaribili in qualche giorno.
Erano le 14.30 circa dello scorso 19 febbraio quando i due giovani, dopo la scuola, si sono ritrovati nei pressi della fermata delle autolinee attraversando il sottopassaggio ferroviario. Senza motivo, forse per noia, il branco ha avvicinato le vittime chiedendo dapprima una sigaretta e successivamente ha intimato loro di pronunciare uno scioglilingua. A quel punto la “baby gang” è entrata in azione. Con schiaffi e pugni ha massacrato di botte i malcapitati lasciando esanime al suolo uno di loro. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della locale Stazione che, dopo aver soccorso i giovani le cui condizioni sono apparse subito gravi, sono riusciti in poco tempo, coordinati dalla Procura della Repubblica di Bari, ad identificare i quattro, peraltro giovani frequentatori dello stesso comprensorio scolastico delle vittime, raccogliendo sul loro conto numerosi elementi di responsabilità in merito all’aggressione.