Martedì, 9 Marzo 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Polignano a Mare, scoperto deposito di auto rubate in campagna: tre arresti

Gli arrestati, tutti giovanissimi, si erano specializzati sulla rivendita di pezzi pregiati di auto di grossa cilindrata

Pubblicato in Cronaca il 30/01/2018 da Redazione

Nel tardo pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Polignano a Mare hanno condotto una operazione finalizzata al contrasto dei furti di autovettura arrestando tre persone, tutte originarie di Fasano. I militari già da tempo indagavano sul fenomeno della rivendita dei pezzi di auto rubate, riuscendo a localizzare un deposito, ben nascosto fra le campagne dell’agro polignanese e che, all’apparenza, non avrebbe destato sospetti. Dopo un prolungato servizio di osservazione i Carabinieri hanno sorpreso un furgoncino che, carico di utensili da scasso e parti di auto, si apprestava ad entrare in quel deposito. Alla vista dei militari, il conducente, che viaggiava unitamente agli altri due complici, tentava di accelerare per sottrarsi al controllo, ma, circondato, veniva costretto ad arrestare immediatamente la fuga. Contemporaneamente scattava anche il blitz all’interno del deposito, ove veniva rinvenuta una vera e propria centrale dello smistamento di parti di auto rubate, il cui valore complessivo si aggira sugli 80mila euro.  

I tre individui tutti giovanissimi, due dei quali già  noti alle Forze dell’Ordine per precedenti specifici, sono finiti agli arresti domiciliari. 
Dai primi accertamenti i Carabinieri ritengono che i tre giovani si erano specializzati sulla rivendita di pezzi pregiati, ovvero di auto di grossa cilindrata. Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire alla provenienza della merce sequestrata e per scoprire quali fossero i canali di rivendita utilizzati dal terzetto.



loading...