Domenica, 7 Marzo 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Dissesto finanziario a Melissano, Gdf sequestra beni per 1,6 milioni agli amministratori pubblici

L'indagine nasce dallo sforamento del Patto di stabilità per gli anni dal 2010 al 2013 e alla presunta inosservanza dei divieti e delle autoriduzioni di spesa

Pubblicato in Cronaca il 29/05/2017 da Redazione

La Sezione giurisdizionale della Corte dei Conti per la Puglia ha disposto il sequestro conservativo di beni immobili e conti correnti bancari riconducibili a pubblici amministratori del Comune di Melissano (Lecce) per un valore pari a 1milione e 568 mila euro, in relazione al dissesto finanziario patito dall'ente negli anni scorsi.

Sotto sigilli sono finiti 13 immobili, quattro terreni e disponibilità finanziarie. I beni sono riconducibili ad 11 amministratori pubblici. Si tratta, tra gli altri, dell'ex sindaco di Melissano Roberto Falconieri, eletto a suo tempo in una lista civica del centrosinistra, di tre attuali consiglieri comunali (uno della maggioranza e due dell'opposizione), di ex assessori ed ex responsabili del settore finanziario del Comune, tra i quali un ex segretario generale. Nell'indagine delle Fiamme Gialle il Comune di Melissano è parte lesa.

L'indagine nasce dallo sforamento del Patto di stabilità per gli anni dal 2010 al 2013 e alla presunta inosservanza dei divieti e delle autoriduzioni di spesa che l'ente locale avrebbe dovuto porre in essere in conseguenza dello sforamento del Patto stesso e per evitare il dissesto finanziario.



loading...