Giovedì, 21 Gennaio 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bancarotta fraudolenta, chiesto il rinvio a giudizio per Emanuele De Gennaro

Il titolare della società barese Ctf Srl è accusato di aver dissipato le risorse aziendali con l'aiuto di Caterina De Bari, Francesco Monte e Giacomo Olivieri

Pubblicato in Cronaca il 29/04/2016 da Redazione

La Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per cinque persone accusate a vario titolo di concorso in bancarotta fraudolenta e favoreggiamento personale.

La vicenda riguarda il fallimento della società barese Ctf Srl riconducibile a Emanuele Degennaro. Secondo l'accusa Degennaro, insieme con la sua segretaria Caterina De Bari e con la complicità dell'avvocato Giacomo Olivieri, segretario nazionale del movimento politico 'Realtà Italia', e del bitontino Francesco Monte, avrebbe dissipato le risorse aziendali e distratto beni per circa 17 milioni di euro. Gli indagati avrebbero svuotato le casse della società, falsificando anche le scritture contabili.



loading...