Martedì, 24 Novembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Marò, la Corte suprema indiana sospende 'fino a nuovo ordine' quattro istanze presentate dai fucilieri

La decisione arriva alla luce della sentenza emanata dal Tribunale internazionale per il diritto del mare di Amburgo di sospendere ogni tipo richiesta

Pubblicato in Cronaca il 28/08/2015 da Redazione
La Corte Suprema indiana ha sospeso quattro iniziative giudiziarie “fino a nuovo ordine” nella vicenda dei due marò italiani, accusati dell’omicidio di due pescatori. La decisione arriva dopo la sentenza emessa il 24 agosto scorso dal Tribunale internazionale per il diritto del mare di Amburgo, che ha ordinato ai due stati di sospendere ogni tipo di richiesta.
La prima iniziativa sospesa è quella in cui Latorre e Girone sollevano un’eccezione di giurisdizione per il loro caso. La seconda è quella in cui i marò chiedono la rimozione della polizia antiterrorismo Nia dall’indagine dopo la decisione di escludere dal processo la legge indiana per la repressione del terrorismo marittimo. La terza è un ricorso firmato da un membro dell’equipaggio in cui si chiede di reintrodurre nel processo "le principali disposizioni" del SUA Act e dell'Admiralty offences (Colonial Act). La quarta è la richiesta presentata dalla stessa polizia Nia al tribunale speciale di New Delhi designato a suo tempo dalla Corte suprema.