Giovedì, 24 Settembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Salento, sequestrati parcheggi abusivi nei pressi degli stabilimenti balneari: tre denunce

I titolari dell’area sequestrata hanno realizzato opere edili in difformità rispetto a quanto prescritto nei provvedimenti autorizzativi

Pubblicato in Cronaca il 28/07/2017 da Redazione

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Tricase hanno posto sotto sequestro preventivo un’area adibita a parcheggio ad uso degli stabilimenti balneari del comune di Salve, nelle adiacenze del litorale sabbioso di Torre Pali, in località Cabina.

Si tratta di una delle zone più frequentate e rinomate della costa salentina, dove i titolari dell’area sequestrata hanno realizzato opere edili in difformità rispetto a quanto prescritto nei provvedimenti autorizzativi, quindi non contemplate nei progetti approvati.

Gli interventi non avrebbero dovuto comportare opere di impermeabilizzazione dei suoli, né alterazione o movimentazione del terreno vegetale, prevedendo il ripristino dello stato dei luoghi al termine della stagione balneare. Durante i sopralluoghi sono state riscontrate, al contrario di quanto previsto, oltre all’area adibita a parcheggio, opere accessorie quali: uno svincolo di accesso realizzato in calcestruzzo, uno stradone sterrato realizzato rimuovendo la vegetazione spontanea esistente e un basamento in cemento armato con travi di acciaio per il sostegno di un ponticello.

I Carabinieri forestali di Tricase hanno messo i sigilli all’area, sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico, per evitare l’ulteriore afflusso dei veicoli nell’area vincolata, già pesantemente alterata nelle sue caratteristiche morfologiche e vegetazionali.

Per violazione della normativa paesaggistico-edilizia, il proprietario committente dell’opera, il direttore dei lavori e il responsabile dell’impresa esecutrice sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria.