Martedì, 19 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, nigeriano picchiato e lasciato privo di sensi nel quartiere Libertà: esclusa la pista razziale

La vittima sarebbe stato raggiunta sotto casa da un gruppo di una ventina di persone a causa di un litigio avuto poco prima con uno di loro

Pubblicato in Cronaca il 27/12/2017 da Redazione

Sarebbe stato un litigio personale per futili motivi a scatenare l’aggressione, avvenuta la notte di Natale, ai danni di un cittadino nigeriano di 27 anni residente a Bari. L’uomo è stato accerchiato e picchiato da circa trenta persone mentre faceva ritorno a casa. La Polizia per il momento ha escluso la pista razziale e quella legata alla criminalità.

La vittima, sentita ieri dagli agenti della Squadra Mobile, avrebbe fornito i primi elementi utili a ricostruire tempi e modalità di quella che sembra una vera e propria spedizione punitiva. L'uomo, residente al quartiere Libertà da alcuni anni con la famiglia, sarebbe stato raggiunto sotto casa da un gruppo di una ventina di persone a causa di un litigio avuto poco prima con uno di loro. Sarebbe stato quindi pestato a sangue con calci e pugni, riportando fratture varie, ferite sul volto e anche una lieve lesione alla colonna vertebrale. Soccorso dal 118 è stato portato in codice rosso al Policlinico, ma non è in pericolo di vita.