Domenica, 15 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, contrasto alla vendita dei botti illegali: carabinieri sequestrano quattro quintali di materiale non a norma

Operazioni a Ruvo di Puglia e nei quartieri baresi di Japigia e Madonnella

Pubblicato in Cronaca il 27/12/2017 da Redazione

Botti illegali sequestrati in provincia di Bari. I carabinieri hanno scoperto il materiale non a norma durante i controlli finalizzati a contrastare la vendita di fuochi pirotecnici. Nei giorni scorsi i militari hanno effettuato una perquisizione domiciliare nell’abitazione di un 25enne di Ruvo di Puglia. Nella villa rurale abitata dal giovane, gli agenti hanno ritrovato un vero e proprio laboratorio allestito per la produzione di fuochi d’artificio.

Ritrovate bobine di miccia pirotecnica da 50 metri, circa un chilo e mezzo di polvere di alluminio, cinquecento grammi di miscela pirica, polvere nera in grani e quant’altro di utile al confezionamento, nonché vari accenditori elettrici e diversi ordigni di fattura artigianale, oltre a dodici chili di artifizi pirotecnici già confezionati.

Il giorno dopo, sospettando il coinvolgimento di elementi della malavita comune ed organizzata coinvolta nel business, i carabinieri hanno preso di mira un 32enne e anche in questo caso, hanno perquisito una villa di campagna dove, all'interno di un container, erano nascoste 770 bombe carta e varie batterie piriche. I due sono stati arrestati e, su disposizione dei magistrati, messi ai domiciliari, in attesa di giudizio.

Nello stesso contesto, i Carabinieri della Compagnia di Bari Centro
hanno sequestrato oltre 280 chili di materiale pirotecnico e contestualmente deferivano all’Autorità Giudiziaria tre persone residenti nei quartieri Japigia  e Madonella. Gli agenti hanno ritrovato artifizi pirotecnici nel bagagliaio di un’auto fermata nel quartiere Japigia, in via Caduti Partigiani, durante un posto di controllo, i militari hanno fermato un 31enne mentre, alla guida della propria autovettura, trasportava 150 chili di materiale pirotecnico. Infine i militari hanno fermato un 21enne che trasportava 40 chili di botti illegali in via Pisani. Il materiale illegale è stato sequestrato e i responsabili sono stati denunciati.