Venerdì, 18 Settembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Lecce, tentano di affogare un venditore ambulante tra l'indifferenza dei bagnanti: due arresti

La polizia è stata avvisata da una telefonata anonima e ha arrestato Mirko Castelluzzo e Federico Ferri. Altre tre persone in manette per offese razziali

Pubblicato in Cronaca il 27/07/2015 da Redazione
Hanno rubato un paio di occhiali ad un venditore ambulante extracomunitario e, quando questo ha preteso la restituzione, lo hanno trascinato in mare tentando di affogarlo. Tragedia sfiorata ieri sulla spiaggia di Torre Chianca, località marina alle porte di Lecce. I responsabili del folle gesto sono Federico Ferri e Mirko Castelluzzo, due uomini già noti alle forze dell’ordine. Una telefonata anonima ha avvisato i carabinieri che, dopo essere giunti sul posto e aver ascoltato le testimonianze della vittima, hanno arrestato i due con l’accusa di tentato omicidio. L’aggressione è partita sotto gli occhi indifferenti dei bagnanti, minacciati dagli amici dei pregiudicati a farsi “i fatti loro”. All’arrivo della polizia alcuni presenti hanno circondato le volanti, facilitando la fuga di uno dei responsabili e inveendo contro gli agenti e la vittima con frasi pesanti dal contenuto razzista. Il 17enne originario della Nuova Guinea sarebbe riuscito a liberarsi dalla morsa dei due, non ricevendo nessuno aiuto dai bagnanti. Il ragazzo è stato poi accompagnato in ospedale per curarsi, ricevendo una prognosi di dieci giorni. I militari hanno denunciato altre tre persone per offese a sfondo razziale e furto: dopo aver inveito contro il 17enne, gli avrebbero rubato svariati paia di occhiali e il ricavo della giornata di lavoro. Gli arresti potrebbero essere collegati all’esplosione di un ordigno nei pressi del lido ‘La Cambusa’ davanti al quale è avvenuta l’aggressione. Indagano gli agenti della squadra mobile.