Martedì, 19 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Brindisi, minaccia e perseguita una donna: arrestato stalker 44enne

L'uomo, dopo essere entrato in confidenza con la donna, ha cominciato a tempestarla di sms e a seguirla anche sul posto di lavoro

Pubblicato in Cronaca il 27/06/2018 da Redazione

Ha minacciato e perseguitato una donna con appostamenti sotto casa e continui messaggi sul cellulare. Un 44enne di Villa Castelli (Brindisi) è stato arrestato dai carabinieri con le accuse di estorsione, danneggiamento e atti persecutori.

La vicenda parte nel 2016 quando l’uomo iniziò a molestare la donna in modo da causarle “un perdurante e grave stato di ansia e di paura, tanto da ingenerarle il fondato timore per la propria incolumità”.

L’aggressore monitorava costantemente la presenza della donna all’intero della sua abitazione e la seguiva in macchina quando si recava al lavoro. Più di 170 i messaggi inviati alla vittima, senza contare la miriade di telefonate ricevute. Lo ‘stalker’ millantava di essere un uomo potente al punto da poter corrompere i Carabinieri, nonché di essere in possesso di informazioni private relative alla donna, il tutto finalizzato ad  incontrarla per avere con lei rapporti di natura sessuale.
Giunta allo stremo della sopportazione, la donna  ha  trovato la forza di denunciare a più riprese ai Carabinieri: tutti gli eventi di cui è stata vittima, sin dall’inizio quando a seguito di una crisi coniugale aveva instaurato un rapporto di confidenza con l’uomo. Successivamente la donna ha saggiato la pericolosità  del soggetto.

Sintomatico al riguardo un episodio risalente al 2016: l'uomo, dopo varie insistenze, le ha collocato sul davanzale due boccette di sedativi intimandole tramite sms di prenderle. In precedenza, aveva insistito affinché somministrasse al marito alcune gocce di quel medicinale da mescolare agli alimenti caldi. Le gocce sarebbero servite a farlo dormire e consentire alla donna di uscire liberamente per incontrarsi.

A tutta la vicenda si aggiungono i gravissimi episodi di cui l’arrestato si è reso protagonista, ovvero che hanno determinato un non indifferente danno economico alla famiglia della vittima, ovvero il danneggiamento seguito dall’incendio di ben 3 veicoli nella disponibilità della donna utilizzati da lei e dal marito per andare a lavorare, nonché  il tentato furto di una quarta autovettura, eventi avvenuti  nell’arco temporale degli ultimi cinque mesi.

L’arrestato espletate le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria