Mercoledì, 11 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Brindisi, 160mila bicchieri di plastica e quattromila tutte spacciate per prodotti 'made in Italy': maxi sequestro al porto

Gli agenti della Guardia di Finanza hanno denunciato due proprietari di attività commerciali all'ingrosso, oltre ai due conducenti dei mezzi

Pubblicato in Cronaca il 26/09/2018 da Redazione

Gli agenti della Guardia di Finanza di Brindisi, con l’ausilio dei funzionari dell’Agenzia delle Dogane, hanno sequestrato circa 160mila articoli per la casa e quattromila tute. I prodotti erano trasportati da alcuni tir arrivati al porto di Brindisi.

In un primo controllo sono stati ritrovati 408 colli contenenti componenti di bicchieri del tipo “Flute”, riportanti etichette con nomi di aziende all’assonanza italiane, nonché la dicitura “Made Italy” ed i colori della bandiera nazionale. Il secondo carico ispezionato riguardava 435 colli di prodotti descritti nella bolletta doganale quali generici prodotti di abbigliamento in realtà consistenti in tute sportive di una notoria marca produttrice di indumenti tecnici venduti su tutto il territorio.

In entrambi i casi, le successive verifiche hanno consentito di appurare che le merci in argomento erano di fabbricazione estera e che, attraverso la Grecia, erano state introdotte nel territorio italiano per essere poi destinate alla commercializzazione come prodotto nazionale. Il rappresentante legale di un’azienda partenopea operante nel commercio all’ingrosso è stato denunciato insieme al conducente del mezzo trasportante i componenti per bicchieri, un romeno di 36 anni.

Deferiti all’autorità giudiziaria anche il proprietario di una ditta pugliese di commercio all’ingrosso e il conducente del mezzo trasportante le tute sportive.