Domenica, 20 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Addormenta uomo sul treno per Bari e lo rapina

La vittima è un giovane nigeriano a cui la donna ha rubato 1.600 euro

Pubblicato in Cronaca il 26/07/2014 da Redazione
Ha addormentato un cittadino nigeriano conosciuto su un treno e lo ha rapinato di 1600 euro, raccolti dall'uomo tra i connazionali per poter tornare nel suo paese. La donna, Anna Maria Metta, di 53 anni, sorvegliata speciale con obbligo di soggiorno a Milano, è stata arrestata a Bari dagli agenti della Polfer. La rapina è avvenuta nella stanza di una pensione, vicino alla stazione ferroviaria di Bari dove l'uomo aveva ospitato la donna che aveva raccontato di essere sola e senza soldi. L'uomo si trovava sul treno Intercity 611 da Bologna a Bari. Alla fermata di Rimini e' salita a bordo la donna che ha preso posto nello scompartimento davanti alla vittima. Presto ha intrecciato con lui una conversazione, raccontandogli, per impietosirlo, delle sue precarie condizioni economiche e del fatto che si stava recando a Bari per la morte del padre. Inoltre gli ha riferito che nel capoluogo pugliese non aveva un posto dove alloggiare.
Il nigeriano, che pure era in procinto di fare rientro nel suo Paese d'origine per dare assistenza all'anziano genitore, le ha offerto di dividere una stanza in una pensione cittadina nei pressi della Stazione, a sue spese. Appena giunta nella stanza, pero', la donna avrebbe narcotizzato il nigeriano facendogli bere un liquido dolciastro e lo avrebbe rapinato di 1.600 euro, raccolti per pagare il viaggio di rientro in Patria, di un orologio e di una macchina fotografica. Quindi verso le 3 di notte ha lasciato la pensione.