Domenica, 17 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Contro la mafia, l'Ance chiede da Bari liste pulite

Parlando ai 50 anni di Formedil, il Presidente nazionale dell'Ance Buzzetti ha rilanciato l'idea delle "white list" per combattere la criminalità organizzata

Pubblicato in Cronaca il 25/10/2013 da Costanza Carrieri

"Ai nostri imprenditori non manca il coraggio ma non possiamo chiedere loro di fare anche gli eroi. Già fanno gli imprenditori che è un atto eroico. Non si possono chiedere risposte anche dal punto di vista della criminalità organizzata: ci vuole lo Stato". Lo ha detto il Presidente dell'Ance, Paolo Buzzetti, parlando a Bari, alla manifestazione per i 50 anni di Formedil, la scuola edile di Bari.

"Noi - ha aggiunto - stiamo proponendo da tempo le 'white list', perché riteniamo ci sia la possibilità da parte delle prefetture di fare degli elenchi di ditte, soprattutto sul subappalto, che siano chiare e funzionali alla prevenzione. Come associazioni, dall'Ance alla Confindustria cui apparteniamo, lo sforzo c'è". "In questo senso - ha concluso - le grandi riforme sono importanti: sul costo del lavoro, ad esempio, un operaio lo paghiamo 1.500 euro e all'impresa costa 3.800. Il lavoro nero dà una redditività spaventosa e va combattuto perché è spesso ostaggio della criminalità organizzata".