Lunedì, 19 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari: celebrazioni per il centesimo anniversario dell'Acquedotto Pugliese

Per il presidente Vendola è 'la più grande opera ingegneristica della storia d'Europa'

Pubblicato in Cronaca il 24/04/2015 da Redazione
Si è celebrato oggi il centesimo anniversario dell’arrivo dell’acqua del fiume Sele a Bari. Il primo zampillo di acqua sbucò nella fontana di piazza Umberto I. Questa mattina il sindaco di Bari, Antonio Decaro, l’au e il direttore generale di Acquedotto pugliese, Nicola Costantino e Nicola Di Donna, i rettorie dell’Università e del Politecnico di Bari, Antonio Uricchio ed Eugenio Di Sciascio e il Presidente della Regione, Nichi Vendola, hanno reso omaggio a questo evento storico. Per Vendola “l'Acquedotto Pugliese è la più grande opera ingegneristica della storia d'Europa. Sono 40mila i chilometri fra reti idriche e reti fognanti che gestisce l'Aqp per portare acqua nel più piccolo paesino dell'appennino dauno o nel villaggio più sperduto del salento. La ramificazione di questa gigantesca opera è stata davvero è un monumento alla modernità". “In questi anni- continua Vendola- ci siamo battuti perché l'Aqp diventasse un'impresa efficiente. Oggi l'Acquedotto è un'azienda in attivo, il bilancio è stato chiuso con un attivo di 45 milioni di euro ed è la più grande azienda pubblica italiana”. “In questi anni abbiamo lavorato - ha concluso Vendola - perchè i pugliesi potessero diventare proprietari del loro meraviglioso acquedotto. E ora tocca ai Comuni che saranno i soggetti fondamentali nel futuro di Aqp. Comincia così una stagione nuova".

loading...