Mercoledì, 11 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

In migliaia a Palagiano contro la mafia, ma al corteo non c'è la scuola dei fratellini di Domenico

La Preside dell'Istituto: "Questo non è un paese mafioso"

Pubblicato in Cronaca il 24/03/2014 da Redazione
La carovana di "Libera" è arrivata in Puglia per la marcia contro la mafia organizzata a Palagiano. Ma in paese non tutti hanno approvato l'iniziativa. Tra quanti dissentono sull'opportunità, c'è Laura Gioia, preside della scuola frequentata dai fratellini del piccolo Domenico ucciso nella strage del 17 marzo scorso insieme a sua madre Carla Maria Fornari e al compagno di lei, che ha comunicato che l’istituto vi parteciperà . "Noi non sfiliamo- ha detto – questo non è un paese mafioso". Don Luigi Ciotti, presidente dell’associazione che si batte contro tutte le mafie, ha espresso "grande rispetto" per le sue parole. "Sono arrivato in punta di piedi - ha detto il leader di Libera – per sostenere tutti coloro che, ogni giorno, sono impegnati, in prima fila, per sostenere il cambiamento".
Ed in effetti l'esigenza del cambiamento si sente. Tanto che a scendere in piazza sono stati in migliaia. Il Presidente della Regione Puglia ha commentato: "Oggi Palagiano è la capitale della Puglia che lotta contro la criminalità e la mafia, e in migliaia vi hanno marciato".