Giovedì, 17 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Marò, nuovo rinvio e la Procura indiana cancellerebbe "Sua Act"

Tra due settimane di nuovo in sula

Pubblicato in Cronaca il 24/02/2014 da Redazione
Un nuovo rinvio per il processo che riguarda il caso dei due Marò, con la consolazione che il procuratore generale indiano G. E. Vahanvati ha presentato l’opinione del governo favorevole ad abbandonare il Sua act per la repressione della pirateria, ma ha chiesto che i capi di accusa vengano formulati dalla polizia Nia, l'unità antiterrorismo che ha svolto le indagini.
L'avvocato della difesa indiana Mukul Rohatgi ha però obiettato che "è impossibile utilizzare la Nia in assenza del Sua Act". Il giudice ha allora chiesto alle parti di presentare le loro posizioni fissando per questo un termine di due settimane.
AL’avvocato della difesa dei due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre Mukul Rohatgi ha invece voluto sottolineare il risultato di aver eliminato lo scoglio rappresentato dalla legge anti-pirati.
Si torna in aula tra due settimane.