Martedì, 22 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Rapina a furgone portavalori da 2 milioni di euro, tre persone fermate

Armati di kalashnikov agirono il 6 dicembre scorso nei pressi del casello autostradale di Cerignola

Pubblicato in Cronaca il 24/01/2014 da Redazione

La Polizia di Stato di Foggia ha eseguito 3 fermi a carico di altrettanti indagati ritenuti i componenti del 'commando' che il 6 dicembre scorso, nei pressi del casello autostradale di Cerignola (Foggia), aveva rapinato armato di kalashnikov un furgone portavalori della NP Service di Foggia con un bottino di oltre due milioni di euro. I tre, Angelo e Michele Falco e Pierpaolo Perez, pregiudicati di origine foggiana e barese, sono ritenuti responsabili anche di altre rapine, commesse con analoghe modalità, nelle province di Bari, Lecce, Foggia e Matera. Quella di oggi rappresenta la prima fase di una complessa operazione di polizia che ha consentito di destabilizzare un pericoloso sodalizio criminale riconducibile a pregiudicati baresi, dedito alla commissione di assalti a furgoni portavalori realizzati con l’utilizzo di armi “ad alto volume di fuoco”.

L’assalto, che aveva fruttato un bottino di 2 milioni di euro, era stato realizzato da un commando di almeno dieci persone armate di kalashnikov. Bloccata l’autostrada con dei tir dati alle fiamme, avevano esploso numerosi colpi d’arma da fuoco all’indirizzo delle guardie giurate, squarciando il furgone con un lancia termica. Successivamente si erano dati alla fuga incendiando altre autovetture e percorrendo l’autostrada contromano.