Venerdì, 20 Settembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Puglia, operazione della Guardia costiera: una tonnellata di pesce sequestrato

A Polignano a mare ritrovato tonno scongelato e scaduto spacciato come alimento fresco

Pubblicato in Cronaca il 23/10/2018 da Redazione

Si è conclusa nello scorso weekend l’operazione di polizia marittima “Made in Italy”, che a livello regionale ha visto impegnati per l’intera settimana gli uomini della Guardia Costiera, coordinati dal 6° Centro Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Bari, in un’intensa e capillare attività di controllo sulla filiera della pesca finalizzata alla repressione della frodi  a tutela della salute del consumatore e della qualità del prodotto ittico fresco immesso sul mercato. Complessivamente è stata sequestrata una tonnellata di pesce.

Sono stati 520 i controlli complessivamente operati in tutta la regione, con l’accertamento di 6 reati e 29 illeciti amministrativi, per un totale di oltre 40.000 euro di sanzioni pecuniarie comminate  ed il sequestro di una tonnellata circa di prodotto ittico.

Gli agenti hanno denunciato il titolare di un ristorante di Polignano a Mare  per frode in commercio aggravata e per il cattivo stato di conservazione degli alimenti. I militari hanno infatti trovato e sequestrato tranci di tonno pinna gialla di importazione, decongelato e scaduto da dieci giorni. Sul menu il locale offriva tagliata di tonno tosso, teoricamente fresco e locale. Inoltre la Guardia Costiera ha trovato anche pesce spada scongelato, dall'odore nauseabondo, anch'esso di produzione estera, che sarebbe dovuto essere consumato entro 24 ore dall'apertura.



loading...