Giovedì, 14 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Trani, 30 operai cinesi vivevano tra i rifiuti: sequestrato un capannone, tre denunce

I lavoratori dormivano su materassi appoggiati direttamente sul pavimento

Pubblicato in Cronaca il 23/06/2016 da Redazione

Vivevano nel capannone industriale dove lavoravano in condizioni igieniche pessime. È quanto hanno scoperto i carabinieri a Trani, all’interno di un capannone ufficialmente adibito ad attività commerciale. Trenta operai di nazionalità cinese, tutti muniti di regolare permesso di soggiorno, dormivano tra i rifiuti e materassi appoggiati direttamente sul pavimento.

Il capannone è stato sequestrato senza facoltà d’uso e tre persone sono state denunciate per violazioni e omissioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro: si tratta di due cittadini di Trani e il titolare dell’impresa, un cinese residente a Ruvo di Puglia.