Sabato, 23 Gennaio 2021 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Calcioscommesse, Giacobbe ammette di aver percepito dei 'regali'

Nuova udienza del processo in corso a Bari

Pubblicato in Cronaca Sport il 22/04/2014 da Redazione
Oggi nuova udienza del processo penale sul calcioscommesse, nel quale sono imputati per frode sportiva l'ex presidente del Lecce, Pierandrea Semeraro, Carlo Quarta e Marcello Di Lorenzo. Il Giudice Valeria Spagnoletti ha ascoltato come testimoni  Fabio Giacobbe, amico dell'ex difensore del Bari Masiello e un maresciallo di P.G. addetto alle intercettazioni telefoniche effettuate nel periodo della combine sulle utenze telefoniche degli imputati. Per la Confconsumatori e vari tifosi, ammessi come parti civili, vi era l’Avv. Dario Barnaba. Giacobbe, interrogato dal Sostituto Procuratore Dott. Ciro Angelillis ha confermato di aver accompagnato Gianni Carella per due volte a Lecce per incontrare Carlo Quarta. In particolare, la seconda volta, i due furono accompagnati anche dal giocatore Andrea Masiello. In tale ultima occasione sarebbero tornati a Bari con alcune somme di denaro in contanti. Per aver accompagnato Carella e Masiello a Lecce, il sig. Giacobbe ha ammesso di aver percepito alcuni “regali”, cioè in sostanza percentuali degli importi corrisposti da Semeraro a Masiello per l’accordo.
Il maresciallo di PG ha invece spiegato i meccanismi attraverso cui la Polizia ha seguito, tramite i radiotelefoni cellulari, gli spostamenti degli imputati e ha anche risposto alle domande del PM Dott. Angelillis e degli Avvocati, tese a specificare ulteriormente i contenuti delle intercettazioni telefoniche eseguite sulle utenze degli imputati che si sono succedute nel periodo relativo al derby Bari – Lecce. Secondo tale deposizione non vi sarebbe spazio per nessun dubbio: gli imputati avrebbero organizzato la “combine” e, per tale accordo, vi è stato un passaggio di soldi da Semeraro a Masiello (autore dell’autogol).
Il maresciallo di PG, infine, ha riferito anche dell’accensione, nel periodo della combine, di un nuovo conto corrente a nome di Quarta e del transito, sul medesimo conto, delle somme di denaro prelevate per i pagamenti effettuati in favore di Andrea Masiello.
Il processo è stato rinviato per ascoltare alcune parti offese nonché i testi della difesa, alle udienze che si terranno il prossimo 8 e 15 luglio.


loading...