Martedì, 14 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Aspiranti toghe in minigonna, anche la Procura di Piacenza indaga sul consigliere di Stato Bellomo

Atti persecutori e lesioni personali gravi sono le ipotesi di reato contestate al barese e al pm di Rovigo, Davide Nalin

Pubblicato in Cronaca il 21/12/2017 da Redazione

La Procura di Piacenza ha aperto un’inchiesta sugli episodi denunciati da alcune borsiste della scuola di preparazione al concorso di accesso alla magistratura ‘Diritto e scienza’. Il consigliere di Stato barese, Francesco Bellomo, è stato iscritto nel registro degli indagati insieme al pm di Rovigo Davide Nalin. Un’altra tegola per Bellomo, già indagato in un processo per estorsione aperto dalla Procura di Bari.

Secondo quanto denunciato da alcune studentesse, il consigliere di Stato imponeva un dress code (minigonne, tacchi a spillo e trucco marcato) e la risoluzione del contratto se si fossero sposate. Atti persecutori e lesioni personali gravi sono le ipotesi di reato contestate ai due magistrati in concorso, a quanto emerge dall’ordinanza del Csm su Nalin.