Venerdì, 18 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Scambiata in culla 26 anni fa e maltrattata dai genitori 'sbagliati': Antonella chiede 9 milioni di euro alla Regione

L'errore fu compiuto il 22 giugno 1989 nell'ospedale di Canosa

Pubblicato in Cronaca il 21/07/2015 da Redazione
Furono scambiate di culla sin dalla nascita, scoprendo la verità dopo ben ventisei anni. Antonella, una delle due ragazze in questione, ha chiesto alla Regione Puglia un risarcimento danni di 9 milioni di euro. La notizia è stata pubblicata dalla Gazzetta del Mezzogiorno, che ricostruisce la vicenda e afferma che l’esame del dna ha già accertato scientificamente l’errore compiuto nell’ospedale di Canosa. I fatti risalgono al 22 giugno 1989, quando in sala operatoria c’erano due donne sottoposte a parto cesareo. A Michele e Caterina fu consegnata una bimba che la coppia chiamò Lorena, che a 18 anni è andata via di casa e adesso è sposata. Antonella, invece, finì in una famiglia indigente che l’ha sottoposta ad umiliazioni e sofferenze, fino a quando la ragazza è stata adottata da una famiglia di Foggia nel 2008. Il processo si terrà a fine settembre dinanzi al Tribunale di Trani.