Mercoledì, 8 Luglio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Lizzano: scavi per una rotatoria riportano alla luce una tomba greco-romana

Il responsabile del museo, Oronzo Corigliano: 'In questa zona potrebbe esserci una necropoli vera e propria'

Pubblicato in Cronaca il 20/06/2015 da Redazione
Foto di www.vivavoceweb.com
Lizzano, comune alle porte di Taranto, potrebbe diventare un nuovo sito archeologico pugliese. Uno scavo reso necessario per la costruzione di una rotatoria ha portato alla luce reperti presumibilmente risalenti all’età greco-romana. Un teschio, gli arti inferiori e del vasellame sono spuntanti dal terreno. Nei pressi di via Luigi di Savoia c’era quindi una tomba vera e propria. “Non c’è dubbio che in questa zona possa esserci sepolta un’intera necropoli”, dichiara Oronzo Corigliano, responsabile del museo di Lizzano. Si è sempre pensato che la cittadina fosse stata costruita nel Medioevo, ma i ritrovamenti potrebbero ridisegnare la storia del paese. Ora i lavori di scavo proseguiranno sotto l’attenta osservazione della sovrintendenza, con la guida dell’archeologo Dario Panariti.
Intanto centinaia di cittadini sono accorsi per guardare da vicino la tomba, tra emozione e stupore.