Martedì, 12 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

"Una vita da social", anche a Bari il truck della polizia

Iniziativa itinerante in tutta Italia per educare i minori ai pericoli del web

Pubblicato in Cronaca il 20/03/2014 da Gian Vito Cafaro
I più piccoli sul web non sono al sicuro. E' necessario educarli ad una navigazione consapevole, e in questo caso genitori e scuola sono collaboratori importanti.
Papà, mamma e insegnanti, a loro volta, hanno bisogno di essere guidati in un percorso per l'utilizzo senza rischi della rete.
Tutor d'eccezione è la polizia di stato che, attraverso il truck di "Una vita da social" ha toccato diverse città italiane. Oggi è toccato a Bari ospitare gli agenti della polizia postale e il progetto "Una vita da social".
Campagna educativa attraverso la quale si cerca di sensibilizzare i minori, ma anche genitori e comunità scolastica, sui rischi derivanti dall'uso di internet.
Pedofilia, cyber bullismo, sicurezza e violazione della privacy i reati più frequenti sulla rete, che vedono spesso i più giovani tra le vittime principali.
Sul truck sono saliti gli esperti della polizia postale per raccontare attraverso esempi pratici i principali tranelli che si possono incontrare sul web. Ottima la risposta della città. In mattinata sono stati numerosi gli studenti baresi a salire sul pullman piazzato davanti al palazzo della prefettura.