Giovedì, 23 Gennaio 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Via libera della Camera alla legge contro il caporalato

Prevista la confisca dei beni, l'arresto in flagranza e l'estensione della responsabilità degli enti per chi sfrutterà i lavoratori

Pubblicato in Cronaca il 19/10/2016 da Redazione

Via libera definitivo della camera al disegno di legge sul contrasto al caporalato. I voti a favore sono stati 366, 25 gli astenuti. Tra le novità più importanti contenute nella legge ci sono l’inasprimento degli strumenti penali, indennizzi per le vittime, rafforzamento della rete del lavoro agricolo di qualità e un piano di interventi per l'accoglienza dei lavoratori agricoli .
“Finalmente una legge buona e giusta – ha commentato Susanna Camusso, segretaria generale Cgil - che ci aiuterà nella difesa dei lavoratori italiani e stranieri sfruttati da imprenditori privi di scrupoli, da caporali che lucrano sulla loro povertà e sul loro bisogno di lavoro, dalla criminalità organizzata”.
Con l’intervento normativo verrà inasprita la strategia per combattere il caporalato con la confisca dei beni (come avviene con le organizzazioni criminali mafiose), l'arresto in flagranza e l'estensione della responsabilità degli enti.  Con la nuova legge, infine, le amministrazioni statali saranno direttamente coinvolte nella vigilanza e nella tutela delle condizioni di lavoro nel settore agricolo, attraverso un piano congiunto di interventi per l'accoglienza di tutti i lavoratori impegnati nelle attività stagionali di raccolta dei prodotti agricoli.