Domenica, 7 Giugno 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, cento nuove telecamere saranno installate per la videosorveglianza

L'assessore Galasso: "Cento occhi diffusi in tutta la città. Registrazioni in alta definizione e in tempo reale"

Pubblicato in Cronaca il 18/07/2016 da Redazione

Sono cominciati questa mattina i lavori di installazione delle prime telecamere del sistema di videosorveglianza comunale che prevede 100 dispositivi distribuiti in 30 siti della città. Le prime tre telecamere saranno installate all'incrocio tra via Gentile e via Toscanini, dove questa mattina il sindaco Antonio Decaro e l'assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso hanno effettuato un sopralluogo.

Nei prossimi giorni si proseguirà secondo l'ordine definito dal seguente cronoprogramma.

  • via Arturo Toscanini 3
  • via Scipione Crisanzio - Via Martiri d'Otranto 3
  • via Scipione Crisanzio - Via Libertà 4
  • viale Papa Giovanni XXIII - Via Giulio Petroni 4
  • largo 2 giugno Lato Nord 4
  • piazzetta Cirillo - 3

L'elenco dei siti individuati è il risultato di un percorso comune fatto dai tecnici comunali, la Questura e la Polizia municipale, in modo da valutare per ogni sito potenziale utilità e importanza in termini di controllo e sicurezza del territorio.

Nell'ambito di queste operazioni sono stati individuati diversi luoghi in città dove si sarebbe verificata una sovrapposizione con strumenti di videosorveglianza già precedentemente installati, determinando così la valutazione di eseguire 24 riallocazioni.

Completata l'istallazione delle prime 21 telecamere si procederà con lo scorrimento dell'elenco dei siti fino al completamento dei 100 dispositivi previsti.

"Oggi abbiamo verificato l'inizio delle attività di scavo propedeutiche all'installazione dei pali su cui saranno montate le prime tre telecamere - commenta l'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso - abbiamo cominciato da questa zona, già interessata da altre attività di cantiere, per non intralciare successivamente la viabilità e ridurre al minimo di disagi ad automobilisti e residenti. Nei prossimi giorni proseguiremo come da cronoprogramma fino all'esaurimento dei 100 siti previsti. Le telecamere avranno la capacità di registrazione e conservazione delle immagini ad alta definizione per sette giorni, la trasmissione del segnale presso la sala operativa della Polizia municipale e, per i dispositivi installati su strada, contiamo di acquisire un accessorio tecnologico che permetterà il riconoscimento delle targhe in modo da rimandare le informazioni utili direttamente alla Questura. Il nostro obiettivo è creare un sistema capillare e diffuso di videosorveglianza che funzioni da supporto alle attività di indagine delle Forze dell'ordine e aumenti la percezione della sicurezza soprattutto negli spazi di aggregazione, come piazze e giardini. La presenza delle telecamere ci servirà inoltre come strumento deterrente per i vandali o per chi si appresta a deturpare i beni e i luoghi pubblici".