Mercoledì, 12 Dicembre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Taranto, sale la tensione dopo l'incidente mortale all'Ilva: il sindaco Melucci inseguito da 50 manifestanti

Il primo cittadino contestato al grido di 'assassino,assassino'

Pubblicato in Cronaca il 18/05/2018 da Redazione

Sale la tensione a Taranto dopo l’incidente mortale durante il quale ha perso la vita un operaio 28enneche lavorava per una ditta dell’appalto Ilva. Il sindaco Rinaldo Melucci è stato inseguito all’uscita del vertice in Prefettura da una cinquantina di manifestanti che hanno urlato “assassino, assassino”.

 

Il riferimento è al fatto che il sindaco di Taranto, dopo aver impugnato al Tar il Dpcm sul nuovo piano ambientale Ilva, ha annunciato che si accinge a ritirarlo in quanto con l'investitore Mittal e col governo si è trovata una base di intesa sulla parte ambientale che più sta a cuore al Comune e questo rende non più attuale il mantenimento del ricorso, che è invece mantenuto dalla Regione Puglia.

Lasciando la Prefettura, il sindaco di Taranto è stato scortato dalle forze di polizia. Melucci era arrivato per ultimo al vertice. I manifestanti sono tornati sotto la Prefettura per attendere il governatore di Puglia, Michele Emiliano, che ha partecipato al vertice.




loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet