Martedì, 22 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, Tommy Parisi durante l'interrogatorio di garanzia: 'Mio padre mi ha tenuto fuori dagli affari di famiglia. Sono un cantante'

Anche Savinuccio lo difende: 'Lui è pulito, non c'entra con tutto questo'

Pubblicato in Cronaca il 18/03/2016 da Redazione

Tommy Parisi respinge le accuse. Il cantante neomelodico, figlio del boss Savinuccio, si è costituito ieri dopo essere sfuggito al maxiblitz che ha decimato il clan Parisi lo scorso 15 marzo.  

Durante l’interrogatorio di garanzia il 33enne ha dichiarato di non far parte del clan per volontà del padre: “Sono stato sempre protetto, mi ha tenuto fuori dal mondo della criminalità”.  Dopo l’interrogatorio, il gip ha revocato il divieto di detenzione nella sezione comune del carcere di Bari.

 

Anche il boss Savinuccio ha difeso suo figlio davanti al gip e ai suoi legali: “Tommy non ha mai avuto niente a che vedere con gli affari della famiglia. Non c’entra nulla con tutto questo. Ha scelto di fare il cantante ed è pulito”.