Lunedì, 21 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Vendola: "Lo Stato reagisca"

Il commento del Governatore di Puglia su quanto accaduto a Taranto

Pubblicato in Cronaca il 18/03/2014 da Redazione
"Credo che lo Stato debba reagire di fronte a una strage così efferata che ancora una volta dimostra quanto la modalità operativa delle mafie abbia dentro di se' un codice di disumanità e di barbarie assoluta". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola commentando quando accaduto a Taranto.
"Per colpire un obiettivo - ha proseguito il governatore - non si è esitato a compiere una strage. Le forze dell'ordine, la magistratura facciano piena luce, consegnino alla giustizia gli autori di questa strage, ma tutti quanti noi siamo chiamati a compiere una riflessione sui rischi del ritorno degli anni peggiori in una città come Taranto e non solo".
"L'illegalità - ha detto ancora Vendola - è una specie di autostrada che consente di arrivare a tutte le destinazioni desiderate. La mafia cresce quando la gente ha paura, quando non c'è la speranza dell'esercizio dei diritti fondamentali. La mafia cresce quando le condizioni, anche di organizzazione del mercato del lavoro, sono segnate dall'illegalità, dal sommerso, dalla concorrenza sleale sul costo del lavoro. Il lavoro nero il capolarato, la riduzione in schiavitù delle persone che lavorano sono fenomeni che alimentano quella cultura mafiosa, che poi consente ai clan, ai boss, ai gruppi armati di fare la propria escalation violenta", ha concluso il governatore.