Mercoledì, 2 Dicembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari: uccisero pregiudicato dopo un litigio, condannati

Il titolare di un bar e il suo aiutante accusati di omicidio

Pubblicato in Cronaca il 18/03/2014 da Redazione
La Corte di Assise di Bari ha condannato a 12 anni di reclusione Michele Brandonisio e Constantin Gruia, imputati per l'omicidio di Giuseppe Amodio, 35 anni.
I giudici baresi hanno riqualificato il reato da volontario (come sosteneva l'accusa che aveva chiesto la condanna a 21 anni di reclusione) a preterintenzionale. Le indagini dei carabinieri hanno accertato che Amodio morì per le lesioni provocate dalle percosse, dai calci, dai pugni e dai colpi di casco inferti dal titolare di una sala giochi di un bar di Mola e dal suo aiutante rumeno, in seguito ad un litigio. La dinamica dei fatti e' stata ricostruita anche grazie ai video delle telecamere di sicurezza installate nel locale. I due imputati, entrambi attualmente ai domiciliari, sono stati condannati anche al risarcimento danni nei confronti delle costituite parti civili.