Martedì, 23 Luglio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Prelevati campioni di dna da Al Bano e Romina: potrebbero servire a riconoscere il cadavere di Ylenia Carrisi

La ragazza scomparve circa 20 anni fa negli USA. Un camionista ha confessato l'omicidio di una ragazza in quel periodo

Pubblicato in Cronaca il 17/11/2015 da Redazione

Probabile svolta nelle indagini per la scomparsa di Ylenia Carrisi, figlia di Al Bano e Romina Power, scomparsa negli USA circa 20 anni fa. La ventiduenne potrebbe essere stata uccisa da un camionista che le offrì un passaggio e che ha confessato l’omicidio. In questi giorni sono stati prelevati dei campioni di dna dal cantante di Cellino San Marco, da sua ex moglie e dalle sue figlie. Verranno esaminati in Florida e confrontati con i resti di un cadavere ritrovato grazie alla testimonianza di Keith Hunter Jesperson, il presunto camionista arrestato nel 1996. L’uomo ha dichiarato di aver ucciso una giovane donna che si faceva chiamare Suzanne, proprio il nome utilizzato da Ylenia quando si trovava a New Orleans. 

"È  così. Ma non ho argomenti su questa storia. E' dolorosa, amara. I carabinieri ci hanno chiesto questo accertamento, lo abbiamo fatto. Ora vediamo che succede" ha commentato l’artista pugliese.

 



loading...