Venerdì, 18 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, dopo l'omicidio al San Paolo scattano i controlli

Una persona arrestata durante i controlli a seguito della morte di Donato Sifanno

Pubblicato in Cronaca il 16/02/2014 da Redazione
Il quartiere san Paolo di Bari al setaccio dopo l'omicidio di Donato Sifanno, il 35enne nipote del pregiudicato detto "Pinuccio u' drogat".
Gli agenti della questura di Bari hanno visitato le abitazioni di persone già note alla giustizia. Nel corso delle perquisizioni è stato arrestato Marsiglio Magrone di 34 anni, sorpreso in un locale adiacente la sua abitazione a cui si accedeva attraverso una botola segreta.
Deve rispondere di evasione dagli arresti domiciliari, detenzione di arma da sparo clandestina (una revolver calibro 38). I poliziotti hanno trovato anche munizioni e un giubbotto antiproiettili. Magrone è accusato inoltre di ricettazione.
L'uomo aveva tentato di sfuggire agli agenti nascondendosi in un locale comunicante con il suo domicilio, attraverso un ingresso occultato da un mobile nella cucina.
Sempre nel corso delle perquisizioni nel quartiere san Paolo la polizia ha anche denunciato a piede libero un altro pregiudicato del posto, accusato di ricettazione e detenzione di giubbino antiproiettili non omologato.