Domenica, 25 Agosto 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Crollo palazzina a Barletta: 15 condanne per disastro e omicidio colposo

Le pene vanno dai due anni e mezzo ai cinque anni di reclusione. La società proprietaria del’area adiacente del palazzo dovrà pagare una sanzione di 480mila euro

Pubblicato in Cronaca il 15/12/2015 da Redazione

Il Tribunale di Trani ha condannati 15 imputati a pene comprese fra i due e i cinque anni e mezzo di reclusione nell’ambito del processo per il crollo della palazzina in via Roma, a Barletta, il 3ottobre 2011. L’incidente causò 5 morti: 4 operaie di un opificio che lavoravano in nero e la figlia 14enne dei datori di lavoro.

Quattordici imputati erano accusati di disastro colposo, omicidio colposo e lesioni colpose plurimi, mentre la società proprietaria del’area adiacente del palazzo era coinvolta, negli stessi reati, per responsabilità amministrative. Nei confronti della società è stata comminata anche una sanzione di 480.000 euro per illecito amministrativo ed è stata disposta la confisca di parte del cantiere, ad oggi ancora sotto sequestro

 

 Il pm Giuseppe Maralfa, che aveva chiesto condanne a pene fra 3 e 7 anni e mezzo di reclusione, si è detto «assolutamente insoddisfatto», e non ha voluto aggiungere altro. 



loading...